Museo del tartufo di Acqualagna

MUSEO DEL TARTUFO DI ACQUALAGNA

Il museo del Tartufo di Acqualagna è situato nell’edificio forse più caratteristico di Acqualagna: Casa Conti, singolare costruzione costituita da una serie di case erette in tempi diversi, unite in un lungo porticato, detto le Logge, che si affaccia sulla piazza Enrico Mattei. Il museo, restaurato di recente, permette di conoscere tutto il mondo che ruota intorno al tartufo, denso di relazioni antropologiche, sociali e culturali.
La visita segue tre direttrici:
la scoperta: dalla biologia del tartufo, la sua riproduzione, l’odore e lo stretto legame con l’ecosistema in cui si sviluppa, fino ad incontrare e comprendere il lavoro i tempi e i luoghi dei cercatori di tartufi;
l’iniziazione: il tartufo è sempre stato avvolto in un alone di mistero, ispiratore di credenze popolari e presente nelle opere di vari artisti come simbolo, fino a tempi più attuali in cui è oggetto di studi scientifici strettamente correlati con il benessere dell’ecosistema in cui vive;
la rarità: un prodotto unico per il territorio, attrattore di genti da tutto il mondo per il suo gusto e valore ed esportato in ogni dove..

Il museo grazie alla multimedialità riesce a far interagire il visitatore con quello che lo circonda, vengono stimolati i sensi per approfondirne la conoscenza e scoprirne le particolarità
Per facilitare tale immersione si propongono due appuntamenti dove visitare il Museo e degustarne il prelibato prodotto.
Al tartufo è sempre stata riconosciuta una grande importanza che poi nel tempo ha anche acquisito valore economico, era anche usato come moneta di scambio per servizi medici e veterinari.
Acqualagna, è stata una delle prime realtà a determinare il prezzo del tartufo e nel 1890 il Comune deliberò l’acquisto della prima pesa pubblica.
Attualmente è presente una borsa che insieme alla Borsa Nazionale del Tartufo Bianco istituita dalla Camera di Commercio di Asti, determinano il valore stagionale e giornaliero del prezioso tubero.

Dal 1966 si svolge nella piazza Enrico Mattei, davanti al Museo la Fiera del Tartufo, un evento cresciuto negli anni che attira tra fine ottobre e inizio novembre, migliaia di visitatori.

Privacy Settings
We use cookies to enhance your experience while using our website. If you are using our Services via a browser you can restrict, block or remove cookies through your web browser settings. We also use content and scripts from third parties that may use tracking technologies. You can selectively provide your consent below to allow such third party embeds. For complete information about the cookies we use, data we collect and how we process them, please check our Privacy Policy
Youtube
Consent to display content from Youtube
Vimeo
Consent to display content from Vimeo
Google Maps
Consent to display content from Google
Spotify
Consent to display content from Spotify
Sound Cloud
Consent to display content from Sound